logo top

























"Souffrir pour quelque chose c’est lui avoir accordé une attention extrême". (Così Omero soffre per i Troiani, contempla la morte di Ettore; così il maestro di spada giapponese non distingue tra la sua morte e quella dell’avversario).
E avere accordato a qualcosa un’attenzione estrema è avere accettato di soffrirla fino alla fine, e non soltanto di soffrirla ma di soffrire per essa, di porsi come uno schermo tra essa e tutto quanto può minacciarla, in noi e al di fuori di noi. È avere assunto sopra se stessi il peso di quelle oscure, incessanti minacce, che sono la condizione stessa della gioia. Qui l’attenzione raggiunge forse la sua più pura forma, il suo nome più esatto: è la responsabilità, la capacità di rispondere per qualcosa o qualcuno, che nutre in misura uguale la poesia, l’intesa fra gli esseri, l’opposizione al male. Perché veramente ogni errore umano, poetico, spirituale, non è, in essenza, se non disattenzione.
Chiedere a un uomo di non distrarsi mai, di sottrarre senza riposo all’equivoco dell’immaginazione, alla pigrizia dell’abitudine, all’ipnosi del costume, la sua facoltà di attenzione, è chiedergli di attuare la sua massima forma. È chiedergli qualcosa di molto prossimo alla santità in un tempo che sembra perseguire soltanto, con cieca furia e agghiacciante successo, il divorzio totale della mente umana dalla propria facoltà di attenzione.

da Gli imperdonabili, Cristina Campo, Adelphi

IN CORSO

Entomologia alla Libri Necessari


  L'amica Elide, mostrandomi una citazione in Invito alla meraviglia di Ian McEwan, Einaudi, mi fa scoprire che Charles Darwin intorno al 1828, approdato a Cambridge scampando alla carriera ecclesiastica, scrive in una lettera al cugino con cui è cacciatore di coleotteri: "Sto morendo poco a poco, perché non c'è nessuno con cui possa parlare di insetti".


In libreria è disponibile un'importante collezione di 135 volumi, dagli Insecta dell'Aldrovandi ai mutati di Chernobyl illustrati da Cornelia Hesse-Honneger, passando per Donovan, Duncan e tanti, tanti altri.

.-.-.-.

se fossi foglia

Domenica 6 aprile 2020
alle 15
si inaugura la mostra
di Petì Lab

Come foglia offerta ai capricci del vento, giocando a "tu che mi guardi, tu che mi racconti", Petì Lab generosamente ci cede il ruolo di autrice/autore: lo spazio di ogni illustrazione è aperto e ciascuna/o sarà pertanto libera/o di immaginare le due figure sull'isola come fuggitive o esiliate, la donna sulla foglia/ponte decisa a evitare il frutto o esitante nel coglierlo, e così via.
Non si deve dubitare che ogni disegno di Stefania Natale abbia una storia e un significato, ma lo stesso garbo usato nel campire i fogli, si manifesta nella concessione a noi che guardiamo, di raccontare la nostra versione in libertà.

La mostra sarà visitabile
fino al 6 gennaio 2021
.-.-.-.

prometto di tornare mensile


Lettrici, avventori, amici,

vi segnaliamo questa iniziativa, una delle tante buone pratiche nate dalla costrizione della quarantena e poi perdurata perché assai valida. Si tratta di una sorta di abbonamento alla libreria che dà diritto a un libro a sorpresa in regalo al mese o a un buono da spendere a piacimento in volumi di recente, vecchia o antichissima provenienza. Ci piace pensarlo come le sottoscrizioni che si usavano nel Settecento – epoca di ottime pratiche – per ottenere (e sovvenzionare) primizie o rarità dal proprio poligrafo di fiducia.
Se voi promettere di tornare, noi promettiamo di restare.

https://mensile.promettoditornare.it/abbonamenti/libri-necessari#abbonamenti

.-.-.-.

Buono per ogni occasione:

buoni regalo


.-.-.-.

 
Logo Pensare Migrante Lavoro e Formazionelogo pensare migrante

Dal giugno 2017, prima con Baobab Experience e dal 15 gennaio 2020 con Pensare Migrante, un gruppo di attivisti si trova a dover sostituire le istituzioni non solo nella prima accoglienza, ma anche nella formazione e nell’orientamento al lavoro delle persone prese in carico presso i presidi umanitari, allestiti sgombero dopo sgombero, e dei loro amici nei circuiti dell’accoglienza nel Lazio.


L’attività del nostro sportello gratuito consiste nel/nella:

- consigliare scuole di italiano per stranieri gratuite a Roma e preiscrivere presso i CPIA di Roma e Lazio;

- redigere curricula;

- seguire i ragazzi nell’iscrizione ai centri per l’impiego e, quando di età inferiore a 29 anni, al progetto Garanzia Giovani;

- definizione di un piano strategico di ricerca del lavoro, sulla base del profilo personale emerso durante la redazione del CV;;

- simulazione di colloqui di lavoro per favorire la disinibizione oratoria;

- empowering;

- fundraising in caso di un progetto di studio o imprenditoriale;

- richiesta del riconoscimento dell’equipollenza dei titoli di studio;

- creazione di una road map delle competenze degli ospiti al campo, nell’ottica di organizzarle e valorizzarle, anche attraverso l’attivazione di corsi di formazione;

- aiutare gli aventi diritto (grazie al solo possesso di un titolo di soggiorno) ad aprire un conto corrente di base gratuito, poiché il possedere un IBAN favorisce l'inclusione lavorativa, per la possibilità di sottoscrivere un regolare contratto.


Ad oggi le persone seguite sono 388, di età compresa tra i 18 e i 67 anni, tra cui 49 donne, con il diritto di lavorare e studiare grazie a:

- un documento chiamato verbale C3 emesso da almeno sessanta giorni;

- un permesso di soggiorno (per rifugiati, per protezione sussidiaria, per casi speciali, per richiedenti asilo in attesa della risposta della commissione riguardo alla protezione internazionale o - in caso di ricorso al diniego- in attesa dell’esito);

 

Le persone seguite sono ospiti al presidio umanitario o presso centri di accoglienza finanziati dallo Stato per fornire anche servizi di orientamento al lavoro, ma che nella maggior parte dei casi non attivano un progetto concreto di autodeterminazione, che riteniamo essere l’unico vero strumento per una integrazione reale.


Fino ad ora il 41% dei beneficiari dei nostri servizi ha ottenuto un regolare impiego (a tempo determinato, indeterminato, a progetto o tirocinio formativo), una borsa di studio universitaria o una borsa di studio per un Master di I livello.


Spesso i migranti, per autosegregazione, immaginano per sé professioni che non prevedano la necessità di particolari qualifiche e così accade che un giovane del Mali, con una laurea in letteratura, si rivolga a noi con l’idea di trovare un lavoro come addetto alle pulizie, magari perché è la professione che per due anni ha svolto in Libia. Uno dei nostri obiettivi, durante la redazione del curriculum, è quello di permettere all’aspirante lavoratore di tornare a produrre un desiderio e quindi, scoprendo le peculiarità di ciascuna persona, immaginare con questa un soddisfacente percorso formativo e di ricerca del lavoro.

 

Baobab 4 Jobs si impegna ad aiutare le persone seguite nella ricerca di un’occupazione desiderata o di una borsa di studio e questa pagina ha lo scopo di condividere le loro competenze e istanze.

 

L'analisi dei primi due anni di attività di questo gruppo è descritta in dettaglio nel 14° Rapporto Osservatorio Romano sulle Migrazioni - IDOS/istituto di Studi Politici "S.Pio V", nel contributo "L'orientamento al lavoro in contesti informali - L'esperienza di Baobab 4 Jobs", di Michelle Muller e Elisabetta Tinti Salati.

L'analisi degli ostacoli opposti al diritto all'apertura di un conto corrente di base gratuito, garantito anche ai richiedenti asilo, è descritta nel 15° Rapporto Osservatorio Romano sulle Migrazioni - IDOS/Istituto di Studi Politici "S. Pio V", nel contributo "Quando i conti non tornano: i richiedenti asilo, i titolari di protezione nazionale o internazionale e l'accesso ai servizi bancari", di Michelle Muller e Elisabetta Tinti Salati.

.-.-.-.

UNIQUE EXPERIENCE IN SKILLS ACQUISITION
di Solomon Suleman Mike

lezione skills acquisition Solomon Suleman Mike

Solomon Suleman Mike nel 2018 ha ideato ed iniziato ad occuparsi di un progetto, finalizzato all’incontro e al reciproco insegnamento di conoscenze tecniche.

Attraverso la raccolta dati e alla definizione di una road map delle competenze degli ospiti presenti al presidio di Piazzale Maslax (dal 6 giugno al 13 novembre 2018) e a quello di Piazza Spadolini (dal 1 marzo 2019 ad oggi), con l’idea di organizzarle e valorizzarle.

Tra queste persone, sono state identificati possibili docenti per corsi di formazione gratuiti, che saranno a beneficio di tutti coloro che dormono in strada, al presidio, in occupazioni o vivono temporaneamente nei centri di accoglienza del Lazio, in attesa di avviare la procedura di richiesta d’asilo o in attesa della risposta della commissione territoriale.

Affinché il tempo trascorso in questo limbo non sia perso, a tutti è offerta la possibilità di frequentare i corsi di formazione tecnico-pratica “Unique experience on skills acquisition”.

Solomon Suleman Mike si è organizzato per tenere le lezioni presso piccoli gruppi,  in base alle necessità di acquisizione di competenze emerse durante la redazione del CV (informatiche, comunicative, elettrotecniche, tecniche). Gli studenti sono distribuiti sul territorio di Roma, in presidi umanitari, occupazioni, domicili privati. Strumenti e materiali di lavoro sono reperiti grazie alle donazioni ricevute.

Idee e competenze sono già disponibili tra le persone che le istituzioni vorrebbero mostrare come un'indistinta macchia nera sull'asfalto: per questo, l'attivazione di questi corsi sarebbe anche un'azione politica antagonista alla brevimiranza di chi ci governa.

Per sostenere il progetto:

Paypal: staindiram@gmail.com

Conto corrente bancario intestato a: Solomon Suleman Mike
IBAN: IT23J0501803200000016905986
indicando nella causale: in support of the project "Unique experience in skills acquisition"

Unique experience in skills acquisition

-.-.-.

Se anche tu credi che la detenzione debba essere occasione di recupero,
da oggi puoi acquistare un libro da donare
a chi sta scontando una pena in carcere!

Gli ultimi saranno (dona un libro)


gli ultimi saranno


.-.-.-.-.

Medioevo di Michele Mari


Dal colophon:

Questo racconto inedito scritto da Michele Mari è stato impresso il 9 febbraio 2014 a Roma per conto delle Edizioni Accessorie. Ne sono state stampate venti copie numerate. Le prime dieci corredate da una linoleografia di Mila Audaci e le restanti da una xilografia di Edoardo Fontana.

-----------------------------------------------------------------

Luca Donnini Lover

Alla Libri Necessari sono in vendita le foto Corpustrip di LUCA DONNINI ed è possibile mirare (e acquistare) alcuni dei manifesti e le 'foto più piccole del mondo'

.-.-.-.-.

Antologia:
- Tre volte pazzo di John Donne, lettura di Monica Perozzi
- Crescita dell'amore di John Donne, lettura di Monica Perozzi
------------------------------------
- The Idea of Order at Key West, poesia e lettura di Wallace Stevens
- Final Soliloquy of the Interior Paramour, poesia e lettura d Wallace Stevens
- So & So Reclining on Her Couch, poesia e lettura di Wallace Stevens
- Lettera a Mr.Stevens
- Capsula petri
------------------------------------
- Temperatura esterna di Michele Mari, lettura di Hugo Doyle
------------------------------------
- Casa di Giotti poesie di Virgilio Giotti dette da Claudio Grisancich e video di Claudio Sepin
------------------------------------
- Danilo Dolci da Limone lunare letto da Francesco Cappello

-----------------------------------------------------------------
Oltre i 50,00 euro di acquisto le spese di spedizione in Italia sono a carico nostro
-----------------------------------------------------------------

Il nostro catalogo

-----------------------------------------------------------------

CATALOGO DELLE EDIZIONI EMILIANO DEGLI ORFINI - QUADERNI DELLA LIBRI NECESSARI

Logo Emiliano degli Orfini Roma

- Diario umano, Giovanni Amelotti, con una nota dell'Editore, Emiliano degli Orfini, Quaderni della Libri Necessari n.1, 2014, 10 euro
piatto di copertina di Diario umano di Amelotti


- Sette donne, Angiolo Bandinelli, con una nota di Giulio Braccini, Emiliano degli Orfini, Quaderni della Libri Necessari n.2, 10 euro

copertina di Angiolo Bandinelli

A Radio Radicale dibattito sulla raccolta di racconti “Sette donne” di Angiolo Bandinelli, pubblicata da Emiliano degli Orfini nei Quaderni della Libri Necessari.

In
studio con il conduttore Giuseppe Di Leo:
Marco Federici Solari
Guido Vitiello
Giulio Braccini
Michelle Müller
e l'autore Angiolo Bandinelli


- Questa Birberia del Leggere e Scrivere. Appunti di pedagogia pratica/1, Giulio Braccini, con una prefazione di Leonardo Tondelli, Emiliano degli Orfini, Quaderni della Libri Necessari n.3, 2016, 10 euro

Copertina Giulio Braccini

"La moralità di una pubblicazione sta nel voler essere letti. Questo libriccino esce ora, invece che stare a decantare un altro po' e a farsi arricchire, modificare, stravolgere dalle nuove esperienze, perché ora ha qualche minuscola chance di attirare una sia pur minima attenzione. Esce ora anche perché parte di ciò che vi è scritto è destinata a diventare rapidamente incomprensibile, via via che si avvicenderanno le ineluttabili riforme che affliggono (e più di rado beneficano) la scuola italiana."

Presentazione della Birberia di Giulio Braccini al Salone del Libro di Torino presso lo stand di Radio Radicale con Giuseppe Di Leo

.-.-.-.-.

piatto di copertina di Stevens

- Buona fortuna, amigo tropicale. Lettere a José Rodriguez Feo, Wallace Stevens, Emiliano degli Orfini Edizioni, Quaderni della Libri Necessari n.4, a cura di Michelle Muller, traduzione di Aldo Bandinelli. Prima edizione italiana. 10 euro

.-.-.-.-.

In corso di pubblicazione:

- Filosofia del Leopardi, Giovanni Amelotti

- Il Leopardi maggiore, Giovanni Amelotti

  .-.-.-.-.-.

Il sogno del lettore

.-.-.-.-.-.

Incisori e opere selezionati per la vendita in libreria:

Laura Stor
Aldo Burattoni Notte a piazza NuovaFinestra senza luce
Lolita Coli Siamo qui e Sogno di pace
Franco Donati Canti Pisani e Sara e Andrea
Gianni Favaro Il gigante e Petali e piume
Agnese Fontanarosa Arabesco e Onde della sera
Ugo Grazzini s.t. e s.t.
Sandro Guizzardi Bologna e Il vecchio e il bambino
Raffaello Margheri Toscana e Vaso di fiori
Enrica Melotti Fiori secchi nel vasetto e Renzo legge il giornale
Daniela Rosi Bruma e Dentro un'emozione
Pier Dario Galassi

.-.-.-.-.

libreria libri necessari makes it all come true

.-.-.-.-.

Culturetrip local favourites