logo top


 

LIBRI CONSIGLIATI DALLA LIBRAJA MICHELLE MÜLLER:


-  

Mareotis

Il cannocchiale del Tenente Dumont, Marino Magliani, L'Orma Editore, 2021, 20 euro

-

Jules Laforgue

"Poesie e prose", Jules Laforgue, Mondadori, Oscar a cura di Ivos Mangoni, 1971, 15 euro



-

christa wolf kleist gunderrode

 

"Nessun luogo. Da nessuna parte", Christa Wolf, Rizzoli, La Piccola Scala 1984, I edizione, tradd.di Maria Grazia Cocconi e Jan-Michael Sobottka, 15 euro

 

-

Dalla cripta di Michele Mari

"Dalla cripta", Michele Mari, Einaudi, Collezione di poesia, 2019,  12,50 euro

-

Roberto Portinari e Uscita

Montaigne prova il bisogno di riservarsi un luogo lontano dal mondo – un luogo dal quale possa essere spettatore della vita degli uomini e dove si senta libero da ogni tranello. Se il mondo è un teatro ingannatore, non bisogna più restare in scena; occorre il modo di stabilirsi altrove. Esiliarsi da un mondo che ha bandito la verità, non è veramente esiliarsi.

(…)

La secessione prende così l’aspetto di un atto inaugurale. Esso determina il sito dove Montaigne cessa di appartenere al traffico ingannatore; essa stabilisce una frontiera, consacra una soglia. Questo luogo non sarà un promontorio astratto: per Montaigne, tutto prende corpo; il luogo isolato sarà la “libreria” nella torre – luogo dominante, belvedere sistemato all’ultimo piano del castello di famiglia. Sappiamo che Montaigne ne farà la sua residenza permanente: dedicherà ancora molto tempo agli affari pubblici, alle trattative conciliatrici. Non si sottrae a quello che considera come un dovere nei confronti del bene comune. L’importante, per lui, è avere conquistato la possibilità di fissarsi in un territorio personale e privato, di potervi prendere le distanze, in qualsiasi momento, uscendo dal gioco: l’importante è aver dato una localizzazione, insieme simbolica e concreta, alla distanza riflessiva, averle riservto un luogo sempre accogliente, senza essere costretto ad abitarlo costantemente. Da quel momento un vuoto onirico si interpone tra lo sguardo dello spettatore e le agitazioni umane, un intervallo puro che gli permette di percepire la schiavitù in cui la folla si getta volontariamente, mentre in cambio assicura a se stesso una nuova libertà. Percepisce i legami che incatenano gli altri; sente cadere i propri. Perché la principale posta in gioco non è il sapere: è la presenza a sé.

 da "Montaigne. Il paradosso dell'apparenza", Jean Starobinski, Il Mulino, 1984 (questo e il volume nella foto sono fuori catalogo)

LIBRI CONSIGLIATI DAL LIBRAJO MARCO FEDERICI SOLARI:


-

Diari Kafka

"Diari", Franz Kafka, Mondadori



-

orazio tutte le poesie

"Tutte le poesie", Orazio, Einaudi, I Millenni



-

Delfini il ricordo della basca

"Il ricordo della Basca", Antonio Delfini, Einaudi


-

cime tempestose

"Cime tempestose", Emily Bronte, Einaudi

 

-

Ernaux per LN

"Memoria di ragazza", Annie Ernaux, L'Orma Editore, trad. di Lorenzo Flabbi, 18,00 euro



LIBRI CONSIGLIATI DA MARTA GRAM:

Marta legge :

- 

Akira di Otomo Katsuhiro

Tutti e 6 i volumi di "Akira" di Otomo Katsuhiro!

Presi alla fumetteria Turtle Comics a Roma

 

"Gnomi", testo di Wil Huygen illustrato da Rien Pourtvliet, Rizzoli, 17,00 euro

Storia, classificazione, distribuzione geografica, fisiologia, giochi, medicine, attività, divertimenti, anatomia, abitudini, leggende degli gnomi descritti dettagliatamente e illustrati meravigliosamente.

 -

Percy Jackson Gli eroi dell'Olimpo Riordan 

 "Percy Jackson - Gli eroi dell'Olimpo", Rick Riordan, Mondadori

-

Peggy Sue e gli invisbili


"Peggy Sue e gli Invisibili", Serge Brussolo, Fatatrac (tutti i volumi)

LIBRI CONSIGLIATI DA ELIO GRAM:

Elio con l'arco a Pontremoli

 

-
la terra trema 

"La terra trema. Terremoti, maremoti, tsunami", di Mauro Mennuni, Lapis Edizioni,13 euro